La mia storia con il vino...

La passione per il vino mi è stata trasmessa da mia madre, grande amante delle cose belle ed emozionanti della vita. Attraverso i miei studi e le mie esperienze ho scoperto quanto bene il vino rappresenti l'arte del buon vivere, la cura dei dettagli, l'alchimia e il rapporto tra l'uomo, la sua cultura, la sua spiritualità e il suo saper fare.

Ho conseguito il titolo di sommelier a Londra, da secoli grande porto commerciale di vini provenienti da tutto il mondo. Il porto principale di Londra si chiama “canary worf” ma all'epoca non sapevo che questo nome rappresentasse secoli di gloriosi commerci nel canary wine, soprattutto la famosa malvasia aromatica di Tenerife.

È stata un'immensa sorpresa per me arrivare alle Isole Fortunate e scoprire il tesoro che custodiscono i loro vini. Mi è sembrato sorprendente che nei miei anni di studio dei vini del vecchio e del nuovo mondo non si parlassero con maggiore importanza i vini canari, gli ultimi del vecchio mondo (dai mesopotamici ai romani per finire con i francesi) o forse il primo del nuovo mondo (fuori dall'Europa).

Attraverso le mie attività e degustazioni voglio raccontare i segreti culturali e storici che ogni vino nasconde.

Anna Stevan: Esperienza da anni lavorando nei diversi settori di aziende vinicole internazionali. Oltre a gestire la sua azienda steWine, trascorre il suo tempo cercando di far conoscere Tenerife come meta di enoturismo e turismo gastronomico.

CEO e fondatrice di steWine e Italiana, è esperta nella valorizzazione della cultura enogastronomica e dell’enoturismo, con esperienza acquisita in anni operando nei diversi ambiti delle aziende vinicole a livello internazionale.

È una viaggiatrice gastronomica per hobby e un’amante del vino e critica di professione, un’appassionata di cultura del vino, una paladina del turismo sostenibile, una designer di viaggi ed esperienze e una grande amante del cibo.

Si è formato in Organizzazione di Eventi, Protocollo e Turismo d’Affari presso EAE Business School di Barcellona ed è un sommelier della prestigiosa WSET School di Londra, con un Master in Valorizzazione delle risorse eno-gastronomiche presso l’Università di Venezia.

Con tutto questo background, Anna ha creato un universo ludico nelle Isole Canarie studiando i loro vini, per insegnare tutti i segreti del vino attraverso eventi innovativi, degustazioni creative e attività di Team Building, rendendo Tenerife nota come meta di enoturismo e turismo eccellenza gastronomica.

Mi historia con el vino…

La pasión por el vino me la trasmitió mi mamá, gran amante de las cosas bellas y emocionantes de la vida. A lo largo de mis estudios y mis experiencias fui descubriendo lo bien que el vino representa al arte del buen vivir, de cuidar de los detalles, de la alquimia y la relación entre el hombre, su cultura, su espiritualidad y su saber hacer.

Saqué mi titulo de sommelier en Londres, gran puerto comercial de vinos de todo el mundo desde hace siglos. El principal puerto de Londres se llama “canary worf” pero en aquel momento yo no sabía que este nombre representase siglos de glorioso comercio del canary wine, en especial manera la famosa malvasía aromática de Tenerife.

Fue una inmensa sorpresa para mi llegar a las Islas Afortunadas y descubrir el tesoro que guardan sus vinos. Me pareció sorprendente que en mis años de estudio de los vinos del viejo y nuevo mundo no se hablase con mayor importancia de los vinos canarios, los últimos del viejo mundo (desde lo mesopotámico a los romanos terminando por los franceses) o quizás los primeros del nuevo mundo (fuera de Europa).

A través de mis actividades y catas quiero contar sobre los secretos culturales e históricos que cada vino esconde.

Abrir chat